I diritti dei pazienti

  • Il paziente ha diritto a ricevere un trattamento adeguato alle proprie necessità cliniche, per raggiungere il miglior stato di benessere compatibile con la sua situazione clinica.
  • Il paziente ha diritto a ricevere tutta l’assistenza medica e infermieristica previste dalle normative vigenti.
  • Il paziente ha diritto a essere trattato in una struttura sanitaria che risponda alle disposizioni di adeguatezza tecnologica delle attrezzature, alla professionalità del personale sanitario e al comfort. Per i pazienti ad alto rischio di complicanze, tutti i centri sono in grado di offrire i servizi indispensabili per attuare procedure di urgenza ed emergenza.
  • Il paziente ha diritto a essere informato su qualunque aspetto della propria malattia e su ogni provvedimento diagnostico e terapeutico che venga ritenuto necessario dal medico.
  • Il paziente dializzato ha diritto all’inserimento sociale, scolastico e lavorativo. I tempi e le modalità della terapia dovranno tenere conto di queste esigenze, compatibilmente alle disponibilità logistiche e organizzative dei centri.
  • Il paziente dializzato ha il diritto di manifestare, direttamente o tramite i propri rappresentanti, eventuali disfunzioni e/o carenze dei centri. Gli eventuali rilievi dovranno essere in primo luogo esplicitati al personale medico ed infermieristico dei centri, ed ove non si ottenesse soddisfazione, agli organi dell’ASL competenti in materia.
  • Il paziente ha diritto a ricevere un trattamento adeguato alle proprie necessità cliniche, per raggiungere il miglior stato di benessere compatibile con la sua situazione clinica.
  • Il paziente ha diritto a ricevere tutta l’assistenza medica e infermieristica previste dalle normative vigenti.
  • Il paziente ha diritto a essere trattato in una struttura sanitaria che risponda alle disposizioni di adeguatezza tecnologica delle attrezzature, alla professionalità del personale sanitario e al comfort. Per i pazienti ad alto rischio di complicanze, tutti i centri sono in grado di offrire i servizi indispensabili per attuare procedure di urgenza ed emergenza.
  • Il paziente ha diritto a essere informato su qualunque aspetto della propria malattia e su ogni provvedimento diagnostico e terapeutico che venga ritenuto necessario dal medico.
  • Il paziente dializzato ha diritto all’inserimento sociale, scolastico e lavorativo. I tempi e le modalità della terapia dovranno tenere conto di queste esigenze, compatibilmente alle disponibilità logistiche e organizzative dei centri.
  • Il paziente dializzato ha il diritto di manifestare, direttamente o tramite i propri rappresentanti, eventuali disfunzioni e/o carenze dei centri. Gli eventuali rilievi dovranno essere in primo luogo esplicitati al personale medico ed infermieristico dei centri, ed ove non si ottenesse soddisfazione, agli organi dell’ASL competenti in materia.

Comments are closed.